Assicurazioni in Banca

Ieri sono stato in banca per chiedere la surroga del mio mutuo.

Entro, l’impiegata è cordiale anche se un po’ fredda: non mi dice nulla della sua banca, non vuole sapere nulla di me se non i miei redditi, la mia busta paga, ecc…

In 30 secondi mi fa il preventivo del mutuo, non me lo spiega, mi butta lì una cifra lasciandomi il foglietto illustrativo.

Subito dopo comincia a parlarmi di assicurazioni: casa, vita, perdita del lavoro, ecc… le rispondo (finalmente glielo posso dire…) che lavoro come consulente assicurativo, che le polizze me le faccio da me, e che non sono interessato a proposte di altre assicurazioni ma solo alla surroga del mutuo.

Mi risponde che le polizze non sono obbligatorie ma che “visto che il mutuo per me è a tasso zero (per legge n.d.r.) la banca dovrà pur guadagnarci in qualche modo, no?!?!”

Ora mi chiedo: io quando propongo una polizza al cliente lo faccio perchè conosco quel cliente, conosco la polizza e credo che quella polizza possa essergli utile in situazioni di disagio. Siamo sicuri che quella banca lo fa con le stesse intenzioni?? oppure propone polizze solo per trarre guadagno da altri investimenti che non riesce a fare?? in questo caso non sta in qualche modo trattando il suo cliente come un pollo da spennare??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *